Ariccia, un luogo da visitare

Ariccia, un luogo da visitare

ARICCIA

È il comune dove operò con le sue straordinarie opere Gian Lorenzo Bernini, ricordiamo Palazzo Chigi e Piazza di Corte. Ma è anche il paese della porchetta, alla quale è dedicata la celebre Sagra che si tiene ogni anno nel mese di settembre. Ariccia è un punto focale dei Castelli Romani, sia per quanto riguarda i collegamenti, sia per la storia e la cultura che da essa emanano come ci rivelano il santuario dedicato a Santa Maria di Galloro e il famoso “ponte” su Vallericcia.

ariccia

Ariccia sorge lungo la Via Appia, a metà strada fra i laghi Albano e di Nemi, ed è caratterizzata dal punto di accesso costituito dal monumentale Ponte di Ariccia, da considerarsi una tra le più importanti opere di ingegneria del XIX secolo. L’attuale Comune si è sviluppato intorno all’originario Borgo medioevale, costruito su uno sperone roccioso che si affaccia verso la boscosa Valle Ariccia, antico bacino lacustre prosciugato dove si trovano i resti della città latina di Aricia, che oggi ne testimoniano l’antichissima storia.

Ariccia è rinomata per i grandi interventi seicenteschi che ne hanno trasformato l’aspetto architettonico: il genio barocco di Gian Lorenzo Bernini realizzò infatti qui lo straordinario complesso urbanistico dell’attuale Piazza della Repubblica, già nota come Piazza di Corte, sulla quale si affacciano l’importante Palazzo Chigi e la monumentale Collegiata di Santa Maria Assunta.

Insieme al pregio degli edifici storici ed al piacere del paesaggio, anche le specialità gastronomiche locali – come la rinomata porchetta di Ariccia e l’amabile vino dei Castelli – fanno di Ariccia una delle mete preferite dei Colli Albani, anche grazie al suo posizionamento, che la rende facilmente raggiungibile dai principali comuni castellani e da Roma.

2 Responses

  1. Come on, how come you did not include the Bluebeard place on your list?

    1. Yep, the atmosphere there is just outstanding!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *